Fai il tuo Orto, Home

Fare una cassetta aromatica in 3 mosse

In questo articolo ti facciamo vedere come sia bello ed utile, oltre che facile, comporre una cassetta di erbe aromatiche da esporre sul balcone o anche sul davanzale di casa. Sarà sufficiente un ambiente abbastanza illuminato e l’esposizione al sole nelle ore del mattino ed è fatta!
Le piante aromatiche che associamo in questo tutorial sono il rosmarino, la salvia e il timo.
Il lato positivo di avere in casa una di queste cassette, oltre ad emanare un gradevole profumo, è quello di poter aromatizzare i nostri piatti in maniera del tutto naturale.
Ti suggeriremo infine alcune indicazioni su come coltivarle ed impiegarle nel miglior modo. Gli aromi infatti, in qualche caso si ottengono sfruttando la foglia della pianta, in altri casi utilizzando i fiori o i semi e se ci pensi, nel caso dell’aglio è perfino il bulbo a regalarci il suo odore e sapore!
Quindi bando alle ciance e passiamo ai fatti! (versione toscana) ovvero “basta con le parole, e magari passiamo a fatti concreti!” (versione resto del mondo).

  1. Procurati la cassetta.

Per attuare questo progetto, dovrai esserti procurato il contenitore in cui andiamo a piantare le erbe aromatiche. Noi ti abbiamo già indicato la soluzione ideale, ovvero quella di utilizzare una semplice cassetta di legno dato che è facile da reperire. Allo stesso modo, se non ti senti sicuro su quale tipo di terriccio usare, consulta la nostra guida sull’argomento e sarai un passo avanti a tutti.

Precisiamo subito che in questo articolo ti consiglieremo di effettuare una piccola modifica rispetto alle nostre precedenti indicazioni su come realizzare la cassetta. Infatti Marzia, dotata di un’ottima capacità di “vedere il bello” e quindi di curare l’aspetto decorativo della composizione, consiglia di sostituire il telo di juta con il tessuto non tessuto colorato per rendere ancora più deliziosa la tua cassetta di erbe aromatiche.

2. Operazione di travaso.

Dato che i tempi per la riproduzione dei semi di rosmarino, salvia e timo sarebbero molto lunghi, ti consigliamo di acquistare direttamente le piantine già pronte. Toglile dal loro involucro di plastica e posizionale sul fondo seguendo la disposizione che preferisci.
Attenzione! In questa occasione non lo abbiamo fatto, ma se vuoi puoi adagiare sul fondo della  cassetta uno strato di argilla espansa.

3. Aggiunta del terriccio.

Aggiungi il terriccio universale quanto basta e premi un pochino sulla terra affinché le piante ottengano una propria stabilità.
La tua cassetta di erbe aromatiche è pronta e può essere fotografata per fare invidia ai tuoi amici!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Se non ti sei ancora stancato di leggere e a noi può fare solo che piacere, approfondiremo quali sono le caratteristiche principali delle aromatiche che abbiamo scelto.
Sia il rosmarino che la salvia e il timo hanno necessità di essere posizionate in zone luminose e soleggiate nonché miti ed asciutte (a tal fine si sconsiglia l’esposizione vicino a termosifoni) e all’occorrenza riparate dal vento. Sono arbusti perenni e sempreverdi; possono essere travasati in un terriccio universale con maggior preferenza per quelli ricchi di humus facendo attenzione ad evitare eventuali ristagni di acqua. Tuttavia sono piante molto resistenti e non sarà certo una sola esposizione al gelo a farle seccare.

Rosmarino
10.rosmarinoIl rosmarino è compreso nell’elenco delle piante preferite da Ilaria, poiché  molto facili da coltivare e le cui attenzioni da dare non sono eccessive. Esistono molte varietà di rosmarino anche se possiamo certamente ricordare la differenza tra il Tuscany Blue (il tipo classico, eretto a forma di cespuglietti semplici) ed il Prostrato ovvero la varietà a portamento ricadente. Oltre queste, ve ne sono anche tante altre che differiscono per numerosi aspetti tra cui il portamento o il colore dei fiori (bianchi, azzurri o blu); questi ultimi, quando compaiono in primavera, risultano essere commestibili come le foglie.
A prova di “soddisfatto o rimborsato” o per meglio dire di palato, ti consigliamo di utilizzarlo in cucina per fare un eccezionale riso ai fiori di rosmarino; cerca solo di non metterne molti (risultano un po’ amari) e siamo certe che ci ringrazierai!

Salvia
In tutte le cucine in cui l’attività culinaria è fervente, non può certo mancare la 11.salviasalvia. Le numerose varietà di questa pianta perenne sempreverde si distinguono nei colori delle foglie anche se la salvia più comune è quella con le lamelle argentate.
Si abbina particolarmente bene a molte pietanze della nostra cucina tradizionale; se non vuoi perdere l’intensità del suo aroma, ricordati di non lavare le foglie bensì di strofinarle con un panno umido.
Sono poche le persone che riconoscono alla salvia alcune proprietà officinali, tra cui essere un antinfiammatorio, un digestivo, un cicatrizzante e un battericida.
Il suo utilizzo principale è quello di aromatizzare varietà di carne e di pesce.

Timo
Chiudiamo il cerchio parlando del timo, o meglio chiamato pepolino o anche peporino.12.timo
Anche in questo caso vi diciamo che ne esistono molte specie benché quella tipica sia rappresentata da quella con foglie argentate e fiori rosa lilla. Di questo piccolo arbusto perenne possiamo apprezzarne sia l’incredibile fragranza derivante dalle sue foglie, sia il suo valore ornamentale incantevole. Ti consigliamo di utilizzare le foglie fresche, ma nel caso decidessi di conservarlo, ricordati di riporlo in barattoli di vetro.
Il pepolino è una pianta aromatica dai molteplici utilizzi in cucina, ma anche in questo caso non devono essere sottovalutate le sue proprietà balsamiche e antisettiche. In cucina accompagna minestre, ripieni, sughi, frittate, carni arrosto, umidi, brasati, pesce e frutta secca.

Speriamo sia stato interessante scoprire come creare la vostra cassetta di piante aromatiche, vi auguriamo una buona lettura e se avete delle domande potete commentare qui sotto.
Buon Verdelario!


Se ti è piaciuto questo articolo lascia un commento e ricorda che per restare in contatto con noi puoi iscriverti alla nostra newsletter o seguire la pagina Facebook, Instagram, e da un po’ di tempo anche su YouTube.

Annunci

3 pensieri riguardo “Fare una cassetta aromatica in 3 mosse”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...