Approfondiamo Insieme

Coltivare seguendo le fasi lunari: mito o scienza?

Possiamo esordire dicendo: “Tutti i contadini lo fanno da sempre, quindi una ragione ci sarà”.

L’idea che il calendario lunare influisca sulla crescita e sul benessere delle piante che seminiamo o che abbiamo piantato è un dato di fatto.

Questo è quello che viene tramandato nei racconti dei nonni, i quali stavano ben attenti alla fase della luna nella quale ci si trovava, supponendo che ad ognuna delle quattro fasi lunari corrispondesse una particolare energia cosmica.

Se questo non fosse sufficiente a convincerti, ti diamo un altro motivo: se fai attenzione, noterai che sulle buste dei semi viene indicata la fase lunare propizia per la coltivazione. Sarà un caso?

Secondo la scienza invece, gli unici influssi della luna sulla terra riguardano la forza gravitazionale e la luce solare che essa riflette.

Quello che risulta assodato è che la luce lunare sia in grado di penetrare molto più profondamente nel terreno rispetto alla luce solare, influendo positivamente sul processo germinativo dei semi.

luna pixa4_miniMarzia ricorda ancora oggi suo padre nell’orto quando esordiva con il proverbio “Gobba a ponente luna crescente, gobba a levante luna calante”. Ilaria non è mai riuscita a decifrare questo proverbio, che ancora oggi rimane per lei un mistero, primo tra tutti sapere al volo dov’è ponente e dov’è levante (e cosa vogliano indicare di preciso).

Attenzione! Non sempre i rimedi naturali, anche quelli tradizionali, risultano salutari. Anzi, in alcuni casi fanno rabbrividire al pensiero. E’ il caso del sangue di pipistrello utilizzato per combattere la cecità oppure l’uso delle sigarette come cura contro l’asma e il cancro.

Fatta questa premessa, vediamo in concreto come avviare l’operazione di semina nel rispetto del calendario lunare. Durante la luna crescente è consigliabile seminare quei vegetali che crescono sulla superficie mentre con la luna calante si seminano degli ortaggi che crescono sotto terra.fasi lunari pixa_mini

In generale possiamo dire che tutto ciò che cresce e si sviluppa nella parte alta della pianta, come i pomodori e le melanzane, si piantano con luna crescente; al contrario, gli ortaggi che si sviluppano principalmente nella parte radicale, come le patate e le carote, vanno seminati in luna calante.

Le fasi lunari principali sono quattro e non sono niente di meno che l’osservazione dei cambiamenti orbitali della luna visibili dalla terra.

Luna nuova
La Luna è interposta fra il Sole e la Terra e l’ombra di quest’ultima oscura buona parte della superficie lunare.  E’ il momento ideale per seminare ortaggi che producono i semi al di fuori del proprio frutto, come cavoli, broccoli, lattuga, cicoria, spinaci, cavolfiori e cereali.

Luna crescente
La luna viene gradualmente illuminata dal Sole, crescendo da sinistra verso destra. E’ in questa circostanza che viene definita la cosiddetta “gobba a ponente” o “mezzaluna”.  E’ perfetto per seminare ortaggi annuali che producono i propri frutti al di sopra del terreno ed i cui semi si trovano all’interno come pomodori, cavoli, piselli, fagioli, peperoni o rape.

Luna piena
E’ detto anche plenilunio ed è il momento i cui i lupi mannari non possono contenere il loro istinto e sentono l’urgenza di ululare al chiaro di luna. Bando alle fake news!
E’ la fase durante la quale la Luna, completamente illuminata dal Sole, è interamente visibile dalla Terra. Si tratta della condizione giusta per piantare i bulbi floreali e per dedicarsi alle operazioni di trapianto e potatura.

Luna calante
In questa fase, detta anche periodo di riposo, la luminosità della luna diminuisce gradualmente e così anche l’attrazione gravitazionale nei confronti della terra. Per rispettare il proverbio, a questo punto “la gobba è a levante”.
Oltre a riposarsi dalle fatiche quotidiane, in questo stadio è gradita la semina di prezzemolo, piselli, basilico ed erbe aromatiche.

fasi lunari_mini

Attenzione! La tradizione racconta che l’influsso della luna non riguarda soltanto l’agricoltura in generale ma anche molte altre attività tra cui il condizionamento delle maree, la crescita dei capelli, il ciclo mestruale, le gravidanze.

Per concludere, non possiamo dirti con certezza se sia funzionale, scientificamente corretto o sbagliato affermare la veridicità dell’influsso della luna sulle coltivazioni. Il fatto che esista concretamente un effetto della luna sulle coltivazioni è controverso. Tuttavia la libertà di decidere fa da padrona ed ognuno potrà, per così dire, “cantarsela come se la crede!”.

Essendo svariate e a volte bizzarre le teorie riguardanti l’influsso della luna sulle semine, accetteremo di buon grado il tuo pensiero o un tuo contributo commentando questo post.

Buon Verdelario!

Annunci

2 pensieri riguardo “Coltivare seguendo le fasi lunari: mito o scienza?”

  1. Anch’io avevo difficoltà a riconoscere le fasi della luna. Mi fu di aiuto un’amica di lingua francese che mi tradusse un proverbio : la luna è bugiarda, quando fa la C decresce, quando fa la D cresce! 😉

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...