Approfondiamo Insieme, Home, Le nostre Ricette

Sicuro di preparare i carciofi nel modo giusto?

Il carciofo è una pianta di origine mediterranea appartenente alla famiglia delle composite, dette anche asteracee, ovvero l’insieme di piante da fiore più numeroso al mondo. E’ infatti una pianta perenne di cui si consumano i fiori in bocciolo. La caratteristica che ci ha incuriosite parecchio è che il carciofo non sia presente in natura allo stato spontaneo nei nostri campi e nei nostri boschi; si può infatti sostenere che la produzione di questa pianta possa derivare dalla selezione specifica del cardo selvatico.

Il fiore del carciofo, una volta sbocciato, risulta davvero affascinante perché si colora di sfumature tra l’azzurro e il violaceo. Nello scorso articolo ti abbiamo indicato come idea regalo la begonia o il giacinto ma a pensarci bene sarebbe stato altrettanto bello suggerirti di regalare un bel mazzo di carciofi!

Abbiamo a disposizione numerose varietà di carciofi, che variano tra loro dall’essere con o senza spine, con forma tondeggiante o allungata, verdi o violetti, precoci o tardivi.  In Italia vengono coltivate circa novanta varietà e quelle più rinomate sono il Violetto di Chioggia, il Tondo di Paestum, la Mammola Romanesca, lo Spinoso di Sardegna e il Violetto di Toscana.

Attenzione! Per la quantità di spazio di cui hanno bisogno per poter crescere e svilupparsi, non è consigliabile se non pressoché impossibile, coltivare i carciofi con metodo in cassetta.

Ma arriviamo al dunque. Sei in grado di sfogliare e mondare i tuoi carciofi nel modo corretto? Cercheremo di illustrare qui di seguito un metodo vincente.
Allo stesso tempo, imparerai anche a fare una semplicissima ricetta piena di benefici per il tuo organismo: i carciofi al profumo di limone.

Occorrente (per 4 persone):
– n. 5 carciofi,
– n. 2 limoni.

Fase 1: Preparazione e lavorazione degli occorrenti.
1.IMG_1163 mini2.IMG_1160_miniPer prima cosa è importante indossare un paio di guanti per evitare di macchiarsi le mani di un colore nerastro che andrà via solo previo sfregamento delle parti interessate con il limone.
Dopodiché prendi un recipiente, riempilo di acqua fredda e strizzaci dentro un limone con lo scopo di acidificarla.

Fase 2.
3-img_1167_mini.jpg4-img_1168_mini.jpgPrendi il carciofo e spunta leggermente il gambo poiché risulterà essere troppo duro per essere mangiato. Elimina anche le foglioline che potresti trovare alla base del fiore.

Fase 3.
6.IMG_1170_mini5.IMG_1171_miniPer iniziare a pulirlo, impugna il carciofo dalla parte del bocciolo e non dalla parte del gambo, dopodiché togli le foglie dure. Continua ad eliminare le foglie almeno fino a quando non inizi ad intravedere una parte biancastra: segno che ti stai avvicinando alla parte buona e facilmente commestibile!

Fase 4.
7.IMG_1174_mini8.IMG_1185_miniA questo punto procurati un coltello e, dopo aver appoggiato il carciofo su un tagliere, applica un taglio netto a 2-3 cm dalla punta, in modo da eliminare l’estremità spinosa. Continua, poi, a tagliare il carciofo a spicchi come in figura.
Fase 5.
9.IMG_1179_mini10.IMG_1177_mini
Aiutandoti con un coltello, sbuccia la parte più esterna del gambo in modo che rimanga disponibile la parte più chiara e morbida.

Fase 6.
11.IMG_1162_mini12.IMG_1187_miniPrendi il recipiente ed uniscili all’acqua, oltre al limone che avevi precedentemente aggiunto. Questo per evitare che si anneriscano repentinamente prima della cottura.
I carciofi, prima di essere utilizzati per le tue ricette, vanno lasciati in ammollo per 15 minuti.

Fase 7: Preparazione della ricetta sfiziosa

13.IMG_1209_mini14.IMG_1212_mini

Prendi una padella, aggiungi due cucchiai di olio extravergine di oliva ed aggiungi ad essa uno spicchio di aglio tagliato grossolanamente.

 

Fase 8.

15.IMG_1220_mini16.IMG_1222_miniPrendi un limone e spremilo servendoti di uno spremiagrumi.
Aggiungi due parti di acqua rispetto alla parte di succo di limone che hai spremuto. Infine, versa il succo di limone
che hai estratto nella padella, assieme all’olio e all’aglio.

 

Fase 9.

18.IMG_1230_mini

17.IMG_1228_mini

Togli i carciofi dall’ammollo e dopo averli scolati alla meglio, mettili nella padella.

Aggiungi del sale, quanto basta a gratificarti, cuoci a fuoco medio e coperti per circa 15 minuti.

 

Fase 10: Ammirazione del risultato e grande assaggio.
Ti consigliamo di accompagnarli con del pesce grigliato. Non rimane altro che augurarti buon appetito!

Buon Verdelario!


Se ti è piaciuto questo articolo lascia un commento e ricorda che per restare in contatto con noi puoi iscriverti alla nostra newsletter o seguire la pagina Facebook, Instagram, e da un po’ di tempo anche su YouTube.

Annunci

2 pensieri riguardo “Sicuro di preparare i carciofi nel modo giusto?”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...