Fai il tuo Orto, Home

La regina delle erbe aromatiche? La risposta è semplice: l’erba cipollina.

Nell’articolo in cui è stato affrontato l’argomento delle erbe aromatiche abbiamo volutamente deciso di tralasciare l’erba cipollina, supponendo che sarebbe stato opportuno dedicare a questa pianta annuale, appartenente alla famiglia delle Liliacee e per la comunità scientifica definita come Allium Schoenoprasum, un articolo intero.

chives-798538_1920Questo perché l’erba cipollina gode di numerose proprietà, eccellente antico toccasana tanto da esser addirittura citato per via dei suoi benefici in un papiro egizio risalente al 1500 a.C. Si pensi ad esempio alla consistente presenza di vitamine C e B, oltre ai benefici notevoli derivanti dalle proprietà depurative, diuretiche e cardiotoniche contenute in essa. Da non sottovalutare, poi, il primato di versatilità negli ambienti della cucina: con l’erba cipollina, infatti, si possono insaporire una vasta quantità di piatti attraverso soffritti o anche solo per aromatizzare, grazie al suo gusto decisamente delicato e particolare, simile a quello dei cugini aglio e cipolla.

Coltivare l’erba cipollina sarà un’esperienza affascinante, non solo perché potrai godere di tutti i benefici di cui ti abbiamo parlato, ma anche per ammirare il bellissimo fiore viola-lilla che sboccerà delicato durante la fioritura; inoltre, coltivarla è molto semplice e non avrà bisogno di particolari cure o attenzioni. Quindi perché non provare?

Vale la pena, insomma, dedicare alla nostra erba cipollina uno spazio del nostro orto – magari con la favorita consociazione a carote, sedano o finocchio – oppure tenere questa aromatica in vaso su balconi o davanzali, per poterla avere sempre a portata di mano. Ma andiamo a scoprire, nello specifico, quali sono le caratteristiche principali di questa pianta aromatica.

Come già detto, si tratta di una specie a coltura perenne per cui non è necessario seminarla ogni anno e si sviluppa attraverso la creazione di cespugli che possono arrivare anche a 20-25 cm di altezza. E’ una pianta che si adatta senza grosse difficoltà sia ai climi caldi che a quelli più freschi, con l’unica particolarità di vedere seccare tutte le foglie nel periodo invernale (dove le temperature scendono sotto lo zero), per poi tornare a riscoprirne di nuove ad inizio primavera.

Attenzione! Tra gli innumerevoli benefici che l’erba cipollina ci può fornire, come ad esempio abbassare il colesterolo o dare un tono alla pressione alta, non possiamo dimenticare di citare quanto sia fondamentale per le donne in stato di gravidanza. Difatti, grazie alla presenza di acido folico, se accompagnati nella dieta della futura mamma, contribuisce allo sviluppo sano del feto. Nonostante l’erba cipollina presenti pochissime controindicazioni, dovrebbero evitarla, almeno in grandi dosi, le persone che soffrono di reflusso gastrico o gastriti e colite. Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. Ci preme ricordarlo, nella forma che utilizza Wikipedia “I contenuti che abbiamo trattato hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono un parere medico”.

La semina può avvenire in semenzaio coperto all’inizio di marzo oppure per te sarà più facile acquistare la piantina in vivaio e metterla direttamente a dimora, in un vaso largo almeno 20 cm – metodo marzilaresco (il nostro).

Il terriccio che dovrai procurarti dovrà essere di medio impasto, comunque leggero e ben drenato. Trattandosi di una pianta essenzialmente “rustica” noterai ben presto la sua capacità di propagarsi senza troppe cure, ovvero senza il bisogno di provvedere a concimazioni aggiuntive significative.

Dopo il travaso, è auspicabile posizionare il vaso, se deciderai di tenerlo dentro casa, in uno spazio luminoso altrimenti andrà bene anche al sole o in zone di mezz’ombra. Durante il periodo di maggiore calura, dovrai garantirgli un maggiore approvvigionamento di acqua, ad ogni modo sarà sufficiente somministrare tanta acqua da poter mantenere un terreno costantemente umido.  Vediamo quindi, praticamente, le operazioni che dovrai fare subito dopo aver comprato la piantina.

  1. Dopo aver acquistato la piantina in un vivaio, procurati un vaso del diametro di 20-25 cm.
  2. Ti consigliamo di posizionare sul fondo del contenitore alcuni rimanenze/cocci di vasi rotti per fare in modo che non si formino ristagni d’acqua e che si disperda troppa terra durante le innaffiature.
  3. Riempi il vaso con il terriccio e posiziona la pianta all’interno del vaso.
  4. Ricopri il tutto con altro terreno e premi con i polpastrelli delle dita sulla terra in modo da rendere stabile le piantine. Riempi un centimetro oltre il colletto della pianta.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Visto com’è stato semplice?!? Buon Verdelario!


Se ti è piaciuto questo articolo lascia un commento e ricorda che per restare in contatto con noi puoi iscriverti alla nostra newsletter o seguire la pagina Facebook, Instagram, e da un po’ di tempo anche su YouTube

Annunci

6 pensieri riguardo “La regina delle erbe aromatiche? La risposta è semplice: l’erba cipollina.”

    1. Che bella l’erba cipollina! Quando passeggio nei campi mi fermo sempre ad odorarla,mi piace il suo profumo delicato, non mi sono però mai attentata a raccogliere quella selvatica, sarà ugualmente commestibile come quella coltivata?

      Piace a 1 persona

      1. Salve Meri,
        è consigliabile l’utilizzo dell’erba cipollina selvatica, purchè essa non cresca spontaneamente a ridosso di luoghi ad alta intensità di traffico o smog. Anzi, quella selvatica avrà un sapore più intenso rispetto a quella coltivata in vaso 🙂

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...