Approfondiamo Insieme, Home, Le nostre Ricette

Risotto di borragine

Guardare il mondo con gli occhi di chi ama la borragine.

Entrare in cucina con il sorriso, sapendo che questa erba aromatica, dal sapore molto particolare, conquisterà i nostri palati con il suo gusto semplice ma dal profumo inconfondibile e … Abbiamo già scritto di semplicità vero? Sì, perché quando pensi a questa verdura che cresce spontanea nei campi e così facile da riconoscere grazie alle grandi foglie verde scuro, non puoi non pensare alle particolarità che la contraddistinguono.

La forza di essere presente nelle nostre cucine come contorno o saltata in padella con olio, aglio, peperoncino e un pizzico di sale oppure attraverso un gustoso ma leggero risotto, farà assumere alla borragine un valore speciale, sebbene si tratti di una pianta erbacea che si consuma solo cotta. In qualche precedente articolo ti abbiamo già spiegato quanto sia facile coltivare la borragine, il cui nome deriva dal latino borra – ovvero tessuto di lana ruvida – a causa della peluria pungente biancastra che riveste le foglie, nonché quali siano le sue numerose proprietà positive.

borage-1330033_1280Veniamo al dunque. Oggi ti presenteremo una ricetta molto invitante ed esalterà al meglio le qualità di questa pianta erbacea originaria dell’Oriente.

Il risotto alla borragine è un piatto dal sapore davvero unico e con semplicità, tutto sommato anche dal punto di vista economico, soddisferai a pieni voti il palato dei tuoi ospiti! E non da meno, se i tuoi amici saranno degli affermati (ed affamati) vegani, con questa idea avrai fatto super bingo!

Ingredienti.
Le dosi e gli ingredienti di questo risotto per 2 persone.

  • 120 g di riso Carnaroli
  • 1 mazzetto di borragine
  • 2 cucchiai di olio
  • 10 g di burro
  • Mezza cipolla
  • Sale q.b.
  • Parmigiano q.b. (opzionale)
  • Prezzemolo q.b. (opzionale)

Procedimento.
In una pentola antiaderente del diametro di 15 cm per 7 di profondità, metti la cipolla (pulita e affettata sottilmente) e l’olio. A fuoco lento, lascia cuocere fino a che la cipolla non appassisce (alias imbiondisce, farla dorare).

Procurati un’altra pentola leggermente più grande della precedente, aggiungi il sale a piacimento e i 120 gr di riso Carnaroli aggiunti a 300 ml di acqua. Quindi porta a bollitura, dopodiché fai cuocere il riso per altri quindici minuti.

Durante questa attesa, riprendi la pentola posta a fiamma bassa ed inserisci all’interno le foglie di borragine tagliate a pezzettini, precedentemente lavate ed asciugate; inoltre aggiungi mezzo bicchiere di acqua e lascia cuocere anche in questo caso circa 15 minuti con pentola coperta e a fuoco lento. Trascorsi i minuti stabiliti, se fosse presente ancora troppa acqua in eccesso, aiutati con un colino per eliminarne un po’.

A questo punto è possibile unire il contenuto della pentola contenente le foglie di borragine in quella dove si trova il riso, quindi mescola e rigira il composto per farle insaporire nel condimento. A cottura ultimata, ovvero fino a quando non noterai un parziale assorbimento dell’acqua in eccesso, aggiungi il burro per rendere il risotto cremoso e lascialo a mantecare a fuoco spento per circa 3 minuti.

Adesso puoi servire nei patti e aggiungere, a piacere, parmigiano e prezzemolo.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Buon Verdelario!


Se ti è piaciuto questo articolo lascia un commento e ricorda che per restare in contatto con noi puoi iscriverti alla nostra newsletter o seguire la pagina Facebook, Instagram, e da un po’ di tempo anche su YouTube

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...