Approfondiamo Insieme, Home, Le nostre Ricette

Confettura sfiziosa di prugne fatta in casa.Nutriente e buona, da fare semplicemente nel forno di casa.

Il prugno, benché originario dell’Asia e seppur largamente diffuso spontaneamente su tutto il territorio europeo, è una pianta appartenente alla famiglia delle Rosacee e i cui frutti vengono chiamati comunemente con i denominativi di susina o di prugno.

Si tratta di una specie, definita Prunus, che comprende anche altri frutti come le albicocche o le pesche.

Dopo che i suoi fiori saranno gradualmente sbocciati – in alcuni casi ti appariranno bianchi e fragili mentre in altri leggermente rosata – potrai finalmente ammirare la formazione dei suoi frutti dalla tipica colorazione che parte dal verde fino ad arrivare ad un viola intenso.

plums-940100_640I primi raccolti si consumano a partire dalla primavera inoltrata mentre le varietà più tardive maturano intorno a settembre. I frutti di questa pianta, oltre ad essere ricchi di sali minerali e vitamine, ci conquistano soprattutto per il loro sapore dolce ed invitante, tanto da poter essere impiegati in moltissime ricette gustose.

Attenzione! Non tutti sanno che le prugne essiccate, poiché ricche di fibre, rappresentano un rimedio naturale ed altrettanto efficace per contrastare stati di leggere costipazioni.

Ma arriviamo a noi.

Cosa c’è di meglio, soprattutto in questo periodo dove il cambio di temperature si fa insistente, di “rifugiarsi” in cucina per fare una bontà di ricetta?

Oggi ti insegneremo come fare una buonissima marmellata, o confettura, di prugne fatta in casa! Si tratta di una ricetta molto gustosa e dai modesti valori energetici.

plums-1584244_1920

Ingredienti
1 kg prugne
3 etti di zucchero

Procedimento
Lava le prugne, tagliale grossolanamente privandole del nocciolo e dopodiché mettile in una teglia capiente.

Aggiungi la quantità di zucchero mescolando delicatamente per farlo sciogliere molto bene.

A questo punto metti la teglia in forno e fai cuocere a 185 gradi per circa due ore, mescolando di tanto in tanto.  Lascia cuocere fino a che la marmellata non raggiunge la consistenza desiderata.

Un trucco semplice, trascorse le due ore, per capire se la confettura è pronta, è quello di ricavarne un cucchiaino e posizionarlo su un piatto: la marmellata sarà pronta se una volta raffreddata la buccia, essa inizierà gradualmente ad incresparsi.

Conservazione
Per una corretta conservazione ti consigliamo di utilizzare dei barattoli di vetro, ben sterilizzati, lavati ed asciugati prima del loro utilizzo. Quindi, aiutandoti con un mestolo e un imbuto, versa la marmellata ancora calda nel vasetto di vetro, fino ad arrivare a circa un centimetro dal tappo.

Infine chiudi il vaso con l’apposito coperchio, lasciandolo capovolto fino a completo raffreddamento. Questo procedimento favorirà il processo di sottovuoto e permetterà la conservazione della marmellata per lungo tempo. Attenzione però, se non si è creato il sottovuoto, dovrai ripetere l’operazione dall’inizio.

Prima di riporre la confettura in dispensa, non dimenticare di apporre sul barattolo un’etichetta dove dovrai indicare gli ingredienti che hai usato e la data in cui è stata fatta la ricetta.

->->-> CLICCA SUL VIDEO PER VEDERE IL TUTORIAL  <-<-<-    realizzato appositamente per illustrarti i passaggi principali per una perfetta preparazione della marmellata di prugne fatta in casa!

Buon Verdelario!


Se ti è piaciuto questo articolo lascia un commento e ricorda che per restare in contatto con noi puoi iscriverti alla nostra newsletter o seguire la pagina Facebook, Instagram, e da un po’ di tempo anche su YouTube.

Annunci

3 pensieri riguardo “Confettura sfiziosa di prugne fatta in casa.Nutriente e buona, da fare semplicemente nel forno di casa.”

  1. Ottime le prugne. Questa ricetta di cuocerle al forno non la conoscevo, il prossimo anno la proverò, unica cosa, mi lascia poco convinta l’idea di mettere cosi poco zucchero ( 300gr) su un kg di polpa, mi da’ l’idea che resti un poco aspra.

    Piace a 1 persona

    1. Ciao Meri!!!
      La quantità di zucchero è sempre soggettiva 😁.. Nonostante questo, ti assicuriamo che non risulta affatto aspra, provare per credere 💪! A presto!!!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...