Approfondiamo Insieme, Fai il tuo Orto, Home

Cassetta estiva per attirare le api e dar loro nutrimento.

Avrete senz’altro notato quanto per noi del team di Verdelario è importante essere schierate a favore dei fiori, delle piante e di chi ama la natura in generale, prendendo anche le parti dell’attivista svedese di appena 16 anni che sfida i leader mondiali nella lotta contro il cambiamento climatico, Greta Thunberg.

La prima volta che abbiamo sentito dire che in assenza delle api, all’uomo sarebbero rimasti solo quattro anni di vita, non ci avevamo dato peso. Anzi, sembrava una di quelle fake news che a qualcuno piace inventare, tanto per tirar su quattrini facili. Invece fu Einstein ad enunciarlo, mica uno qualsiasi.

Nessuno sa dire con certezza quale sia il motivo di tale disastro anche se è ipotizzabile ricondurre questa situazione all’ inquinamento di tutte le componenti vitali (acqua, terra, aria) ma anche in conseguenza ai repentini cambi climatici, che ahimè favoriscono lunghi periodi di siccità ed escursioni termiche, che impediscono una corretta pulizia dell’aria che noi tutti respiriamo.

Da questi insetti, infatti, dipende gran parte del nostro futuro poiché più del 70% del processo di impollinazione delle specie vegetali sono messe in atto proprio dalle api. Lo stesso concetto, spiegato facile, significa che se non ci sono api non potrà più esserci l’impollinazione, e senza quest’ultima non potremmo più avere gran parte di frutta e verdura. Per questo dobbiamo aderire alla lotta contro i pesticidi, da molti ritenuti come una delle cause principali della diminuzione delle colonie di api, e contemporaneamente impegnarci nel favorire il loro benessere e la loro riproduzione. In sostanza, se la cassetta vuoi ottenere, il pesticida non dovrai più usare.

E’ un pensiero, speriamo sempre più diffuso, che ci ha spinte a mettere in pratica una soluzione non proprio salva-api ma che potremmo rinominare in ape-vivi-felice. Una fantastica idea che riempirà il nostro giardino di questi esserini, che volteggiando di fiore in fiore e nutrendosi del loro polline, permetterà la loro riproduzione garantendoci uno spazio ricco di profumi e colori. Per attirare la loro attenzione, ci sono alcuni piccoli trucchetti da poter mettere in atto.  Possiamo, ad esempio, fare una cassetta contenente una varietà di piante e fiori che richiamino le api grazie ai loro colori accesi o alla forte profumazione, con forme e disegni differenti, e particolarmente ricche di nettare.

bee-1575236_1920Ci sono moltissime piante che sono più adatte ad attrarre le api e favorire la loro nutrizione e sussistenza.

Durante il periodo estivo sono indicate, soprattutto per le loro riserve nettarifere, piante come la lavanda, la salvia, la borragine, il basilico e anche il girasole. In primavera, invece, potresti impiegare erbe aromatiche come la menta, il rosmarino e la salvia ma anche fiori come gerani, papaveri o rose.

E’ assolutamente da provare la realizzazione di un’ affascinante cassetta composta da tulipani, essendo uno dei primi fiori a sbocciare in questo periodo, e il rosmarino. Le api ne andranno pazze!

Anche noi eravamo incerte se optare per questa scelta oppure cercare di indirizzarti verso qualcosa di interessante, ma del tutto nuova. Stiamo per presentarti una soluzione che darà un insospettabile tocco di colore al tuo giardino e che si presenterà come luogo ideale di sosta e rifocillamento delle tue ospiti svolazzanti.

Ecco il motivo per cui ti presentiamo un vaso facilissimo da realizzare e da mantenere senza alcuna difficoltà, composto dalle popolarissime margherite accompagnate al sedum, entrambe delle piante molto facili da coltivare.

Esistono molte varietà di margherita facenti tutte parte della famiglia delle Asteraceae del genere Leucanthemum (specie L. vulgare) per cui potrai sbizzarrirti nella scelta tra diverse dimensioni e colori. I suoi fiori bianchi, gialli, rosa o crema si protraggono anche per tutto il periodo estivo, e per l’appunto, rappresentano una sosta molto frequentata dalle api, quanto dalle farfalle.

Il sedum, d’altro canto, è un genere di pianta perenne succulenta che comprende circa seicento specie e anch’essa rappresenta un rifugio sicuro e particolarmente apprezzato dalle nostre amiche api.

La nostra fantastica fioriera, oltre che a fornire a questi insostituibili insetti un sostanzioso approvvigionamento contenuto nella corolla, permetterà alle api anche di poter atterrare in una zona dove poter bere o bagnarsi senza correre il rischio di annegare. Nella vaschetta potremmo posizionare dei lapilli, della sabbia o anche dei pezzi sbrindellati di una stoffa e poi versare dell’acqua.

 

In questo modo, l’isola felice delle api sarà pronta per essere messa nel tuo giardino oppure sul balcone! Siate orgogliosi di voi perché in questo modo avrete preso parte al cambiamento!

“Ogni tempesta comincia con una singola goccia”

Orso, Tekoser, Lorenzo

Buon Verdelario!


Se ti è piaciuto questo articolo lascia un commento e ricorda che per restare in contatto con noi puoi iscriverti alla nostra newsletter o seguire la pagina Facebook, Instagram, e da qualche tempo anche su YouTube.

Annunci

4 pensieri riguardo “Cassetta estiva per attirare le api e dar loro nutrimento.”

  1. bel post! proprio oggi ne ho salvata una in terrazzo, mi è già capitato altre volte nelle mezze stagioni quando la temperatura sale e scende trovo un’ape immobile, senza forze: basta mettere un gocciolino di miele su un bastoncino sottile e metterglielo accanto; subito lo sugge e entro pochissimo riprende il volo, un piacere vederla!

    Piace a 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...