Approfondiamo Insieme, Home

Calendario Lunare: cos’è e come si legge.

Sarà forse un caso che nelle bustine dove all’interno sono contenuti i semi, è spesso riportata l’indicazione di seminare durante la luna piena o calante?

Forse non è così sbagliato credere che si tratti di un sapere basato sull’ esperienza antica, in grado di influire sulla crescita e sul benessere delle piante che seminiamo o che abbiamo trapiantato. Fatto sta che secondo la scienza, invece, gli unici influssi della luna sulla terra riguardano la forza gravitazionale e la luce solare che essa riflette. Niente di più.

Le varie situazioni in cui viene ritenuto che le fasi lunari incidano sulla vita quotidiana non riguardano soltanto l’agricoltura ma anche molte altre attività tra cui il condizionamento delle maree, la crescita dei capelli, il ciclo mestruale, le gravidanze e perfino alcune teorie astrologiche.

Fatta questa premessa, andiamo ad approfondire come riconoscere in quale fase la Luna si trovi e soprattutto come intervenire in modo pratico per vivere in modo diretto e tangibile con le piante del nostro orto.

Le principali fasi lunari sono quattro, conosciute anche come quarti, della durata di circa sette giorni ciascuna, ed hanno a che vedere con l’osservazione dei cambiamenti orbitali della luna. In altre parole si tratta dell’osservazione di tutte le fasi di movimento della luna vista dal pianeta Terra.

fasi lunari_mini

In conclusione possiamo dire che tutto ciò che cresce e si sviluppa nella parte alta della pianta, come i pomodori e le melanzane, si piantano con luna crescente; al contrario, gli ortaggi che si sviluppano principalmente nella parte radicale, come le patate e le carote, vanno seminati in luna calante.

Luna nuova – Primo quarto
La Luna è interposta fra il Sole e la Terra e l’ombra di quest’ultima oscura buona parte della superficie lunare.  E’ il momento ideale per seminare ortaggi che producono i semi al di fuori del proprio frutto, come cavoli, broccoli, lattuga, cicoria, spinaci, cavolfiori e cereali.

Luna crescente – Secondo quarto
La luna viene gradualmente illuminata dal Sole, crescendo da sinistra verso destra. E’ in questa circostanza che viene definita la cosiddetta “gobba a ponente” o “mezzaluna”.  E’ perfetto per seminare ortaggi annuali che producono i propri frutti al di sopra del terreno ed i cui semi si trovano all’interno come pomodori, cavoli, piselli, fagioli, peperoni o rape. Ed anche melanzane, ravanelli, peperoni e gran parte delle erbe aromatiche. Tutte le operazioni di travaso, per poter ottenere un risultato eccellente, dovranno essere effettuate rispettando la fase di luna crescente!

Luna piena – Terzo quarto
E’ detto anche plenilunio ed è il momento i cui i lupi mannari non possono contenere il loro istinto e sentono l’urgenza di ululare al chiaro di luna. Bando alle fake news!
E’ la fase durante la quale la Luna, completamente illuminata dal Sole, è interamente visibile dalla Terra. Si tratta della condizione giusta per piantare i bulbi floreali e per dedicarsi alle operazioni di trapianto e potatura.

Luna calante – Ultimo quarto
In questa fase, detta anche periodo di riposo, la luminosità della luna diminuisce gradualmente e così anche l’attrazione gravitazionale nei confronti della terra, rendendola maggiormente ricettiva e più forte. Per rispettare il proverbio, a questo punto “la gobba è a levante”. Oltre a riposarsi dalle fatiche quotidiane, in questo stadio è gradita la semina di prezzemolo, piselli, basilico e ortaggi come cipolle, porri e lattuga, per ottenere da quest’ultima cespi più grossi e sani. Una piccola curiosità dice che i pomodori raccolti con luna calante, avranno un sapore migliore.

Il calendario lunare, utilizzato sin da tempi immemori, ci aiuta tutt’oggi a stabilire quali sono i periodi di semina più produttivi e le tipologie di coltura delle piante abbinate all’attività e al ciclo di coltivazione. In questo modo saprai esattamente quale moto di rivoluzione lunare si sta attraversando e quindi determinare più facilmente l’attività o la coltura da avviare.

Per facilitarti il riconoscimento potrai consultare le immagini che ti abbiamo messo a disposizione.

Buon Verdelario!


Se ti è piaciuto questo articolo lascia un commento e ricorda che per restare in contatto con noi puoi iscriverti alla nostra newsletter o seguire la pagina Facebook, Instagram, e da un po’ di tempo anche su YouTube.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...